Il miglior paddle board per SUP Yoga

Il miglior Paddle Board per SUP Yoga

SUP YOGA

Potresti aver deciso dopo aver avuto la rara e completa esperienza di Yoga su una tavola SUP che è il momento di acquistare il tuo sUP Yoga paddle board.

Come scegliere un SUP Yoga Paddle Board

SUP Yoga è un modo perfetto per divertirsi sulla spiaggia. All’esterno e in particolare sull’acqua, lo Yoga aggiunge un’altra dimensione sensoriale. Da un punto di vista fisico, un aspetto di incertezza sulla tavola ti mette in discussione e richiede più muscoli.

Se avete determinato che SUP Yoga è qualcosa che si fa ogni giorno, si potrebbe desiderare di acquistare una cornice appositamente fatta. Una tavola SUP Yoga può avere alcune caratteristiche di Yoga, ma hai davvero bisogno di una tavola professionale come quella?

Le schede vendute appositamente per SUP Yoga sono generalmente una versione di una scheda di stabilità esistente, ma sono rese più specifiche per la tavola modificando il deck pad e gli accessori. Troverete che, quando si confrontano le caratteristiche con attenzione, si sta meglio con una tavola gonfiabile a tutto tondo che è perfetto per lo Yoga, ma si adatta anche bene per altri sport di pagaia.

Quali proporzioni della tavola sono adatte per una tavola di yoga?

Mentre si può fare SUP Yoga su praticamente qualsiasi superficie, i principianti vogliono iniziare sulla piattaforma più stabile possibile. La maggior parte delle persone sa che la sua larghezza detta la stabilità di una scheda SUP. Il meno noto è il modo in cui lo spessore della scheda influenza la sua stabilità.

Una scheda da 36 pollici può sembrare una buona opzione per la stabilità. Eppure tutte le scommesse sono disattivate se il tabellone è di 6 pollici di spessore. Una tavola spessa 34 34 “larga e solo 5” è in realtà più stabile in quanto è più veloce sull’acqua rispetto alla scheda da 6 pollici. Se fai yoga su una tavola da sei pollici e fai le stesse posizioni su una tavola da cinque pollici, noterai immediatamente la differenza.

  Come prepararsi per la tua prima sessione di imbarco a paddle

Tenete a mente che una tavola da 5 pollici è un po ‘più facile da ri-scalare di una tavola da 6 pollici nel caso in cui sei in acqua e può avere molto più divertimento pagaiando facilmente se non pratichi lo yoga.

La lunghezza della tavola ha solo un effetto minore sulla stabilità SUP Yoga, soprattutto quando si esaminano alternative a tutto tondo appropriate, quindi scegli una lunghezza comoda di 10-11 piedi. Una tavola più corta di meno di 10 piedi è difficile da allungare in alcuni luoghi, e in questo caso, una tavola più grande che per la maggior parte delle persone è meglio.

Pad ponte

Le tavole SUP Yoga hanno anche un deck pad che corre per tutta la lunghezza del pavimento. Anche se può soddisfare le idee preconcette di ciò che una tavola di yoga super sarebbe simile, essere consapevoli del fatto che non sarà mai alle estremità della scheda durante lo yoga-fino a quando ci si avvicina alla fine della scheda! Un pad che copre fino a tre quarti della superficie della scheda è sufficiente. Lo spazio aggiuntivo al di fuori del pad del ponte è quello di trovare il sistema bungee in modo da avere un posto per la vostra bottiglia d’acqua, borsa asciutta, e altri oggetti.

Si desidera avere un pad ponte con una texture piuttosto piatta che non lascerà tracce sulla pelle. Un modello di coccodrillo leggero ti dà la presa di cui hai bisogno, ma non impressiona il modo in cui un motivo profondamente scanalato farebbe sul tuo corpo. L’uso di un asciugamano dipenderà dalla forza della sessione e dalle condizioni del tempo, ma la maggior parte delle persone non hanno o ne hanno bisogno se il pad del ponte è in buone mani.

Controllare anche per una maniglia centrale per appiattire in modo che si può sdraiarsi su di esso comodamente. Una maniglia rigida con coperchio regolabile è perfetta in quanto copre le mani quando si tiene la tavola e quando si vuole fare yoga si può prendere giù. Alcune tavole specifiche per lo yoga hanno maniglie ai bordi del pad per mantenere l’area centrale del pad completamente liscia. Ma le tavole con questo sistema di controllo off-center può essere difficile da trasportare perché tendono a deriva sul pavimento a causa della posizione di sterzo, richiedono di portarlo sopra la testa o utilizzare sistemi di cinghia che non sono buoni a causa delle dimensioni complessive di un pad gonfiabile.

  8 cose che non dovresti fare con il tuo paddle board

Configurazione delle finche

Le pinne non influenzano direttamente le prestazioni della scheda yoga SUP sull’acqua. Tuttavia, ci sono alcuni vantaggi e svantaggi per i diversi sistemi di multa che generalmente influenzeranno l’uso della scheda.

Un sistema permanente a 3 pinne per lo Yoga funziona bene perché non devi preoccuparti di pinne mancanti o danneggiate e rende più facile entrare in acqua se inizi in un posto basso.

Un sistema a pinne configurabile, in cui tutte le alette possono essere rimosse, aggiunge costi ma consente di ridurre al minimo le multe per lo yoga SUP sul campo. È inoltre possibile utilizzare una scheda a 3 pinne su un tavolo, ma si deve tenere un paio di pollici per mantenere le pinne fuori dal tavolo. Per questo, un rullo di schiuma può essere utilizzato e vorremmo pensare che la maggior parte degli appassionati di Yoga sarebbe utile.

Se avete intenzione di utilizzare la tabella per scopi diversi da yoga, vale anche la pena testare il sistema di pinne per l’uso a tutto tondo; pertanto, un sistema a pinne configurabile consente una maggiore flessibilità per adattare la scheda ad altre applicazioni e ambienti. Non esiste una risposta corretta per la maggior parte delle installazioni SUP selezionare solo una pinna permanente impostata o cercare una configurazione della pinna completamente configurabile.

Molte schede hanno anche una configurazione a pinna mista che include una combinazione di pinne permanenti (di solito sui lati) e una multa centrale rimovibile. Anche se stiamo vendendo diversi modelli con sistemi a pinna misti, non pensiamo necessariamente che tali sistemi siano l’opzione migliore e non offrono realmente i vantaggi di creare una pinna permanente diversa o set-up. L’uso reale è così confuso da ottenere quello che stai cercando, e come un paddler si sviluppa e diventa più esperto, ti rendi conto di quanto sia limitata una tale configurazione.

  5 migliori consigli SUP!

Paddle Boards gonfiabile vs Rigido SUP Yoga Set

I paddleboard gonfiabili sono l’ovvia alternativa per lo yoga SUP su superfici dure. La tavola gonfiabile a pale ha un rivestimento più liscio sul corpo rispetto a una tavola da paddle epossidica ruvida. I gonfiabili sono spesso più durevoli delle tavole dure di dimensioni comparabili, poiché lo spessore di una tavola gonfiabile a pale sulla larghezza della tavola è costante, mentre le tavole dure sono assottigliate ai bordi, il che le rende scivolose.

Un ulteriore vantaggio dell’acquisto di un paddleboard per lo yoga gonfiabile è che puoi portarlo con te quando voli in luoghi esotici dove lo yoga acquatico può essere un’esperienza di vita!

La tua scelta

Pensa a ciò che separa davvero qualsiasi bacheca SUP Yoga che pensi da una tavola formata in modo simile. Avete intenzione di utilizzare la porzione del pad ponte che si estende fino al naso della scheda o faresti meglio ad avere un sistema bungee per trasportare la vostra attrezzatura? Vuoi le maniglie fuori centro o utilizzare uno schema di cinghia complicata, anche se spostare la scheda in acqua è più difficile? Ogni paddler deve decidere, ma non dobbiamo essere una tavola da yoga tranne che per seri paddlers di yoga.

Ne vuoi uno con grande ponte, spessore moderato, che copre i tre quarti della tavola e una presa di maniglia rimovibile se si sceglie un SUP completamente gonfiabile. Questo vi darà tutti i vantaggi necessari per lo yoga e come bonus, si avrà una tavola da remata ideale per qualsiasi forma.

Skip to content